Cookie Policy Privacy Policy
top of page

Guida alla valutazione delle condizioni di carte Pokémon

Aggiornamento: 4 mag 2021



Valutare esteticamente una carta Pokémon è un'operazione che include molti aspetti della stessa, dai quali è bene tenere fuori il valore affettivo! Conoscere le condizioni in cui può versare una carta è fondamentale per capirne il potenziale valore e se può attrarre collezionisti. Secondo noi la valutazione in generale ha due fasi:

- Valutazione Preliminare: la valutazione che cercheremo di fare in questo articolo, è la più generica e permette di capire le condizioni della carta secondo: il nostro occhio e dei parametri oggettivi.

- Valutazione Definitiva: questa è la più rigorosa, può essere effettuata solo da un ente certificato come ad esempio PSA, ed è una valutazione che analizza tutti gli aspetti della carta senza tralasciare il minimo dettaglio, garantendo persino un incremento di valore della carta sul mercato. In termini tecnici si parla di "gradazione" e in Italia è possibile farla grazie a GRAAD, se sei interessato controlla la guida dedicata.


Vediamo le possibili condizioni in cui può versare una carta Pokémon

Andremo a esaminare le varie possibili condizioni delle carte, cominciando dai campioni più rovinati, e successivamente andremo verso le carte in condizioni migliori. Molto dipende dal modo in cui trattiamo e conserviamo le nostre carte, per cui se sei in cerca di qualche consiglio, leggi anche Come proteggere e conservare le tue carte Pokémon. Chiaramente i nostri giudizi a riguardo sono molto fiscali, questo è dovuto al fatto che cerchiamo di essere più oggettivi e professionali possibili, soprattutto per non fornirvi sottovalutazioni o sopravalutazioni.




POOR

Le carte classificate come “poor” sono di solito quelle carte che hanno segni di usura molto evidenti, quali: lacerazioni, buchi, parti mancanti, graffi sulle holografie, se non addirittura alterazioni come segni di scrittura. In queste condizioni la carta è difficilmente riconoscibile e/o leggibile. Per quanto riguarda i bordi la carta presenta una forte usura, stesso discorso per gli angoli. Allo stato “poor” anche le carte più rare arrivano a valere pochi euro o comunque non più di poche decine di euro. Tali requisiti corrispondono ad una votazione 1.





PLAYED

Le carte “Played” hanno sempre forti segni di usura, come angoli arrotondati e lati usurati e/o imbianchiti, ma non hanno lacerazioni o forature, sono carte che possono avere delle pieghe ma che di norma conservano la loro leggibilità. La carta può avere dei punti di pressione ben visibili, di norma sono le carte giocate e non inserite nelle apposite sleeve. Qui il fattore centratura comincia ad essere, anche se minimamente, influente nella valutazione generale della carta. Questi requisiti corrispondono ad una votazione 2.





LIGHT PLAYED

Valutare una carta come “light played” non è un’operazione semplicissima. È una situazione borderline tra il played e il good. Queste carte hanno segni di usura sugli angoli ma di entità minore rispetto alle “played”, stesso discorso per i bordi. La carta può avere dei lievi punti di pressione. In questo caso non sono presenti graffi evidenti nell’holografia, e nell’ipotesi si parlasse di una holo-reverse parte della sua brillantezza andrebbe persa. La centratura è in queste condizioni è un fattore influente nella valutazione. Questi requisiti corrispondono ad una votazione tra il 2/3.





GOOD

Per esperienza posso dirvi che amatori e collezionisti comprano pezzi per le loro collezioni che si trovano dalla condizione “good” in su, quindi parliamo di esemplari che cominciano ad essere molto richiesti, soprattutto per i set vintage. La carta “good” presenta svariati difetti ma tutti di entità non grave. I graffi sull’holografia se presenti sono poco visibili, e difficilmente individuabili. I bordi e gli angoli sono biancastri, potrebbe intravedersi qualche luccichio sui bordi e/o nel front della carta dovuto all’usura della stessa o ad un errore di stampa. È concesso un lieve punto di pressione e qualche piega ma di piccola entità, la centratura qui è importante. Questi requisiti corrispondono ad una votazione tra il 3/4.





EXCELLENT

La carta in condizioni “excellent” è in buone condizioni, i bordi e gli angoli presentano puntinature bianche, che in alcuni casi possono essere diffuse, per quanto riguarda l’holografia non dovrebbe presentare graffi, e se presenti devono essere veramente lievi.

La carta non deve presentare punti di pressione e/o pieghe. La centratura diventa un fattore molto importante nella valutazione complessiva. Questi requisiti, corrispondono ad un voto che oscilla tra 5 e 6.





NEAR MINT

Le ultime due sono le condizioni più ambite da chi colleziona carte in generale. Una carta in condizioni “near mint” è in ottimo stato di conservazione, gli possono essere concessi minimi difetti, come: qualche punto di bianco o sugli angoli o sui bordi, e nell’ipotesi siano riscontrabili in entrambi i casi, la valutazione della condizione dipende dalla contestualizzazione con altri fattori. Quali l’holografia che deve essere perfetta, non devono essere presenti né pieghe e né scoloriture, e la centratura che è di fondamentale importanza in questo caso. Questi requisiti corrispondono ad un voto che oscilla tra il 7/8.





MINT/MINT GEM

In questo caso parliamo di una carta praticamente perfetta, una carta appena uscita dal pacchetto, quindi tutti i bordi e gli angoli della carta sono intonsi, hanno una verniciatura lucida, netta e intatta, può essere concesso un unico puntino bianco su un bordo o su un lato. L’holografia è perfetta, non sono ammessi né graffi né pieghe. Per quanto riguarda la stampa ad una carta mint è concessa l’imperfezione della stampa non perfettamente centrata. Questi requisiti corrispondono ad un voto 9.

La carta Gem mint, non presenta alcun difetto e soprattutto non presenta nessuna imperfezione dovuta e alla centratura, la carta deve essere perfettamente centrata. Per essere valutata Gem mint è necessario analizzare la carta con attrezzattura specializzata, e con grande attenzione, naturalmente una carta in simili condizioni corrisponde ad un votazione pari a 10.


Speriamo che questa guida ti sia stata utile, se hai altre curiosità sul mondo delle carte Pokémon, visita le altre sezioni del sito!





TI PIACE IL NOSTRO LAVORO? SUPPORTACI CON UNA DONAZIONE!

Saranno utilizzate per migliorare il servizio.


댓글


bottom of page