Cookie Policy Privacy Policy
top of page

LE CARTE PROMOZIONALI GIAPPONESI

Aggiornamento: 12 set 2021



In molti ci avete chiesto un articolo riepilogativo sulle carte promozionali giapponesi, e abbiamo cercato di fare un po' una panoramica generale sulle moltissime edizioni di questo genere di carte. Partiamo col dire che sono veramente molte, per la maggior parte purtroppo sconosciute a chi è neofita o comunque segue questo mondo solo per fini economici.

Qui si vede la differenza tra passione e speculazione, il vero collezionista, ed io parlo di quello che colleziona carte da 20/30 anni, ha nel suo repertorio qualche bella promo giapponese, non solo perché dal punto di vista grafico sono le migliori in assoluto, ma a mani basse non hanno proprio rivali. Ci sono versioni che hanno fatto storia come le prime tre promo di charizard blastoise e venusaur che poi sono state stampate sulle prime tre versioni europee dei videogiochi. Non sono usciti dal nulla quei tre disegni! Erano la versione Stampa di Best Collection CD del 1998 con le illustrazioni del grandissimo Ken Sugimori


Le primissime promo risalgono al 1996, sono veri pezzi da museo, parliamo (neanche a dirlo!!) di due versioni CoroCoro, che sono: Pikachu CoroCoro Promo Glossy No.025 e Jigglypuff CoroCoro Promo Glossy No. 39, sempre disegnate da Ken Sugimori.


E da lì il Brand ha continuato a sfornare Versioni promo Europee e Giapponesi sempre rinnovando le edizioni, la linea e l’interesse della community di appassionati che segue il marchio.


DOVE TROVARE LE CARTE PROMOZIONALI GIAPPONESI?!

Bella domanda, ragazzi preparatevi!! Ahimè non è semplicissimo a meno che non viviate in Giappone, o possiate viaggiare random per il mondo. In Giappone le carte Pokèmon sono ramificate in moltissime iniziative commerciali ed educative, ecco perché si trovano in moltissime riviste per bambini, fumetti e persino nei prodotti alimentari. Diciamo che questo genere di input commerciale è stato provato anche in Italia tra il 1990 e il 2009 con merendine, succhi di frutta Yoga, oggetti di cancelleria, gadget McDonald e compagnia bella, ma non ha avuto molto successo, o meglio non ha avuto il successo che ha avuto in Giappone.

Perché parliamoci chiari, gli italiani non sono proprio tutti appassionati, invece in terra nipponica ci sono persone anche di 50 anni che parlano e discutono regolarmente di Pokèmon, è molto più sdoganato, qui è quasi un tabù. Ti prendono quasi in giro se parli di Pokèmon dopo una certa età! Noi però siamo dell’idea che ognuno nella vita fa quel che ritiene sia più giusto e (possibilmente) non facendosi influenzare dal giudizio altrui.

Quindi questo genere di sponsorizzazione nel nostro paese non ha dato i frutti sperati, ecco perché ad oggi è quasi inesistente. Di seguito vi abbiamo elencato TUTTI (o quasi!) i possibili metodi, nel passato e ad oggi, che ci sono per ottenere una carta pokemon promozionale giapponese.


1) Pokémon Wonderland (in giapponese:ポ ケ モン ワン ダー ラン ド) è una rivista giapponese pubblicata da Shogakukan Inc. contenente le ultime informazioni su giochi, giocattoli e merchandising, sull'anime e altri franchise, oltre a circa 130 pagine di Manga Pokémon.


2) Shogakukan Elementary School magazines un’altra rivista per bambini con la quale è possibile avere in omaggio una carta promo Pokèmon.


3) Tra i più noti per la distribuzione di carte promozionali ci sono i Pokémon Center di tutto il mondo.


4) Le promozioni McDonald's sono un altro canale per la distribuzione delle promo.


5) il torneo Battle Road Summer 2004, in Giappone, coloro che sfidano e battono i Capipalestra o i dipendenti del Laboratorio di Carte Pokémon presenti all'evento vincono una precisa carta messa precedentemente in palio.


6) Si può poi chiaramente comprare gli Special Box dei vari set giapponesi.


7) Oppure tra il 2005 e il 2006 siete stati con tutta la famiglia al PokéPark (parco a tema) del 2005 si trovava originariamente sull'ex sito della stazione di carico di Sasashima nel quartiere di Nakamura , Nagoya in Giappone. È stato aperto il 18 marzo 2005 e chiuso il 25 settembre 2005. Dopo la chiusura è stato spostato a Taiwan, dove è stato aperto dal 23 giugno 2006 al 24 settembre 2006.


8) La distribuzione è avvenuta anche agli eventi One Day Battle tenuti nei tornei regionali di Battle Road della primavera 2005.


9) In Giappone, alcune carte sono state rilasciate in concomitanza con la campagna Pika Summer Trip. I passeggeri che volano su qualsiasi volo nazionale All Nippon Airways tra il 1 luglio e il 31 agosto 2006 potrebbero riscattare le loro carte d'imbarco per un set di due carte Promozionali Pokèmon .


Mi permetto di aggiungere, ma che c**o di figata è?!?!


10) la rivista Top Deck Magazine


11) La rivista Nintendo Power Magazine


12) Ci sono poi le uscite dei vari film, che comportavano il rilascio della carta promozionale al pubblico.


13) le varie Pokèmon League


14) Riviste come : Scyre Magazine, Gencon Magazine, Inquest Magazine


15) E il campionato mondiale Pokèmon



16) Si possono trovare promo giapponesi e non nei Blister promozionali, come le varie serie POP distribuite ad eventi rappresentativi


17) Carte promozionali della Burger King Collection 2008


18) Corocoro Ichiban, CoroCoro Comics è un periodico giapponese pubblicato anche lui da Shōgakukan. Promuove regolarmente giocattoli e videogiochi legati al franchise dei manga, realizzando storie e articoli legati a loro. Pokémon deve parte del suo grande successo in Giappone anche a CoroCoro, infatti inizialmente Pokémon Blu era venduto solo ed esclusivamente attraverso la rivista! Tra le più famose carte Pokèmon promozionali giapponesi Corocoro c’è sicuramente Mew Corocoro che è rimasto nella memoria e nei cuori di tutti gli appassionati, è poi giunta la voce che a marzo dovrebbe uscire il nuovo Snorlax Corocoro rilasciato in Giappone con la rivista e acquistabile online per chi come noi abita in Italia!



19) I vari prodotti alimentari Pokémon, che includono pasta, cereali, caramelle e molti altri. Alcuni di questi hanno semplicemente dei personaggi Pokémon aggiunti alla confezione, mentre altri presentano somiglianze dettagliate dei personaggi Pokémon. Ci sono ad esempio:


Le Lollipops al cioccolato Pokèmon


i cornflakes



Le gomme da masticare



Pochi conosceranno la famosissima salsa al curry Diamante e Perla!!!...sicuramente buonissima!!




O le formine di Norì pretagliate a forma di Pokèmon!



*Nori è il nome giapponese per le alghe commestibili utilizzate nella cucina giapponese come ingrediente per avvolgere rotoli di sushi o onigiri.



La linea di cioccolatini MEIJI che permette di collezionare carte molto rare con valori di mercato superiori ai 150 euro ciascuna, come questo mew



Dopo questa carrellata sul “dove” trovare le carte promozionali giapponesi passiamo ad analizzarne alcune tipologie e particolarità. Come anche nelle versioni occidentali ci sono carte promo holo e carte promo fullart, a tal proposito c’è da dire che le promo fullart giapponesi sono nettamente più belle di quelle occidentali, hanno colori e disegni di un livello superiore. Il Pokèmon più rappresentato è senza ombra di dubbi Pikachu, ne sono state fatte, e ne vengono fatte a tutt’oggi, centinaia di versioni, quasi tutte costose. Ne abbiamo analizzate alcune per voi:


  • Pikachu Poncho, che attualmente sono sul mercato dai 400 euro in su in condizioni mint, la versione gradata di queste carte non ha chiaramente prezzo, averle tutte gradate equivale credo ad avere un appartamento in carte Pokémon!! ma a quanto pare ci sono fortunati che hanno coronato questo sogno.



Che dire, UNO SPETTACOLO RARO!!! Tra le più ricercate c’è il pikachu poncho charizard, mega charizard X, rayquaza e magikarp/gyarados. Dal punto di vista strutturale queste sono carte magnifiche ma DELICATISSIME, hanno un holografia spessa ma espansa su tutta la carta quindi i lati sono più soggetti a esfoliazioni e abrasioni, quindi sono da tenere al riparo dall’umidità e l’acqua. In Giappone, queste carte erano disponibili come carte promozionali Full Art XY-P nella confezione speciale Pikachu con il poncho rilasciate dal 2016, ad oggi acquistabili solo online.


  • Mario e Luigi Pikachu, nate dal connubio che Mamma Nintendo ha creato tra i due prodotti forse più di successo del marchio, in Giappone queste carte erano disponibili sia come carte promozionali normali che Full Art XY-P nella confezione speciale di Mario Pikachu.



Anche queste sono carte ad oggi rarissime e ricercate tra i collezionisti del mondo Pokèmon parliamo di carte che attualmente sono reperibili quasi solo gradate (giustamente!) a cifre oltre i 1000 euro, tutta la miniserie gradata è inestimabile!


  • Pikachu SM-P Promo 288 rinominata “The Scream” questa carta insieme alle altre con questo particolare disegno, ha una storia molto particolare è stata rilasciata in Giappone come una delle carte promozionali SM-P, ed era disponibile come parte di una collaborazione tra la Pokémon Company e il Munch (una mostra retrospettiva presente al Tokyo Metropolitan Art Museum tra il 27 ottobre 2018 e il 20 gennaio 2019, l'illustrazione trae ispirazione da Edvard Munch - l'urlo , la versione 1910). Pikachu è stato distribuito ai visitatori della mostra durante la Settimana Pokémon, che si è svolta dal 10 al 16 dicembre 2018. La carta era limitata a 1 a persona. La più rara della miniserie è proprio pikachu che si trova tra 350/600 euro sul mercato attuale, la versione gradata sta tra i 1000/2000 euro. Anche in questo caso c’è chi è riuscito a coronare il sogno di averle tutte gradate.



Ma torniamo nel mondo reale! Tra le promo abbordabili invece troviamo ancora oggi i vari pikachu rilasciati nei Pokèmon center Giapponesi




Disponibili tra i 40 e i 100 euro in giro sul web. Ci sono poi le promo collegate con marchi o eventi sportivi, come ad esempio il pikachu Adidas rilasciato in Giappone come una delle carte promozionali XY-P all'interno di Pokémon New Mon! Libro uscito a giugno 2014. Attualmente reperibile tra i 50 (se mint) e i 150 euro (se ancora sigillato).




Una particolarità che rende le promo giapponesi oggetto di collezione è la loro limitatezza, perché in alcuni casi queste carte sono una esclusiva giapponese, ossia non vengono prodotte altrove. Un esempio lampante sono le Corocoro, o le edizioni poncho, il charizard grand prix del quale ne sono stati venduti moltissimi esemplari a prezzi che PARTIVANO dai 20 euro che non è poco per una promo appena uscita (questo la dice lunga sul futuro di quella carta!).


Non tutte le promo però fortunatamente sono versioni esclusive, in alcuni casi possono essere le stesse carte che escono nei set occidentali che invece in Giappone escono come promo e quindi con la sigillatura in plastica. Un esempio è il bellissimo e rarissimo celebi ex fuoriserie dell’espansione EX Forze Segrete 117/115 che in Giappone è una carta promozionale PLAY, costosissima tra l’altro sta oltre i 500 euro nella versione saled. Le carte promo PLAY sono una serie di carte giapponesi rilasciate esclusivamente attraverso il Pokémon Players Club, che ha sostituito l'originale Pokémon Fan Club nel gennaio 2003.



Un esempio simile è il mewtwo Armored che abbiamo analizzato tra i primi prodotti sul nostro sito, che in occidente è uscito dentro la collezione d’autunno 2019 e invece in Giappone è uscito come carta promozionale, distribuita all’uscita del film Pokèmon.




CATEGORIZZAZIONE

I vari set di carte promozionali giapponesi partono dal 1996 e arrivano ai giorni nostri, per darvi un’idea del numero e dei nomi dei set vi posto questo breve riepilogo. Le macro serie che vedete qui hanno tutte molte sfaccettature e sottoserie, per la maggior parte poco note alla community.



Grazie a pokemon central wiki per il loro lavoro


Prima dell'uso del simbolo "PROMO" e dei numeri di raccolta (introdotti per la prima volta a metà del 2001), molte delle carte promozionali non numerate avevano simboli e timbri unici. A volte, se una particolare carta promozionale veniva distribuita vicino al rilascio di un'espansione del GCC principale, presentava il simbolo del set. Nella raccolta delle “carte promozionali non numerate”, la prima della lista ci sono alcune delle carte Pokémon più rare al mondo, poiché erano disponibili solo tramite eventi esclusivi e limitate a tirature estremamente ridotte. Tra le carte più rare ci sono quelle assegnate ai vincitori del primo, secondo e terzo posto nei tornei, i collezionisti pagano ingenti somme di denaro per queste carte. Un tipico segno di riconoscimento era un simbolo di rarità unico di due stelle, similmente alle Shining che però ne hanno tre.


QUALI COMPRARE IN SALDO?

Allora ragazzi questa è una domanda che ci avete fatto in tanti, ahimè le esclusive giapponesi solo dal Giappone si possono comprare o da qualcuno che le ha comprate in Giappone e le smercia, chiaramente anche in riferimento a quanto vi abbiamo detto nei precedenti articoli, c’è sempre il periodo nel quale conviene comprarle. Questo concetto oltre che per le carte in generale vale anche per le promo in tutte le lingue del mondo, un esempio è il pikachu delivery che costava poco meno di 30 euro appena uscito due mesi dopo era sold out a prezzi raddoppiati, quindi il consiglio è:

  1. comprare all’uscita della carta o dell’iniziativa che la distribuisce;

  2. Principalmente io le acquisterei in Giappone, dove ho notato una maggiore trattabilità dei prezzi soprattutto se ordinate in grandi quantità;

  3. il canale consigliato è ovviamente Ebay, perché su Cardmarket questo tipo di oggetto gode di una speculazione immediata, al contrario di ebay, questo è anche dovuto al fatto che su Cardmarket vendono in maggior parte dei professionisti e non gli amatoriali, che quindi conoscono la carta ed in alcuni casi ne anticipano il potenziale.

  4. il consiglio che vi do se lo fate come investitori, è di acquistare in duplice/triplice copia, se comprate al prezzo al dettaglio giapponese non potete sbagliare.


voi direte chi ve lo dice che sono saliti i prezzi?? Indovinate un po'…NOI quando lo notiamo

potrete vendere uno degli esemplari e rientrare della spesa iniziale. Così avrete due esemplari gratis nella vostra collezione


Per quanto riguarda la domanda QUALI comprare? Beh la scelta è quasi obbligata direi, qualche pikachu o set di pikachu in base anche al budget che avete a disposizione, i charizard, i lugia i suicune e tutto il filone dei pokemon leggendari. Fate attenzione che in alcuni casi ci sono delle carte presenti in edizione giapponese e europea che però differiscono di un solo particolare, che noi definiamo come fattore esclusivo. Vi faccio un esempio, il charizard dell’espansione Voltaggio Sfolgorante il numero 025/185 è il gemello della sua versione giapponese r 012/100, ma se li guardate bene non notate nulla di particolare?



Guardate il bordo, nella versione giapponese è holografato, ed è un dettaglio esclusivo per la versione nipponica della carta, il che la rende quasi una promo! La versione giapponese nel lungo periodo avrà un ottimo incremento di valore (sicuramente migliore di quello del set europeo) ANCHE perché è resa molto particolare da questo fattore esclusivo. Noi ragazzi vorremmo entrare nel vostro immaginario collettivo non per le chiacchiere ma per i fatti, che godono di una bellissima traduzione nella realtà che si chiama “NUMERI”, guardate voi stessi come stanno le cose già ad oggi


VERSIONE EUROPEA



VERSIONE GIAPPONESE




Per rimanere in contatto con noi potete visitare:




TI PIACE IL NOSTRO LAVORO, SUPPORTACI CON UNA DONAZIONE!saranno utilizzate per migliorare il servizio.


SEGUICI SU INSTAGRAM PER RESTARE SEMPRE A CONTATTO CON NOI




Gruppo facebook dove collaboriamo ecco qui il link


partecipiamo anche al loro gruppo discord, se volete interagire con noi, vendere le vostre carte, acquistarle, parlare di pokemon ecc vi lascio il link qui


bottom of page